• Roberto Matta - Designer | Paradisoterrestre

Roberto Matta

Santiago del Cile 1911- Civitavecchia 2002

Roberto Sebastián Antonio Matta Echaurren nasce a Santiago del Cile nel 1911 dove studia architettura.

Nel 1934 si reca a Parigi per lavorare come apprendista nello studio dell’architetto Le Corbusier. Incontra Salvador Dalí e André Breton e abbandona l’atelier di Le Corbusier per aderire al movimento surrealista. Nel 1939 si ritrova a New York con André Breton, Max Ernst, Yves Tanguy e tutto il gruppo surrealista. Durante gli anni ’40 la pittura di Matta anticipa molte innovazioni dell’Espressionismo astratto, influenzando diversi artisti della cosiddetta Scuola di New York, in particolare Gorky e Motherwell, Nel 1948 rompe con i surrealisti e ritorna in Europa, stabilendosi a Roma nel 1953. Alla fine degli anni ’50 Matta è un artista di fama internazionale, con opere esposte in importanti musei di Londra, New York, Venezia, Chicago, Roma, Washington e Parigi.

A metà degli anni ’60 inizia una collaborazione con Dino Gavina che porterà alla realizzazione di pezzi diventati iconici nel mondo del design quali Malitte (1966) e per la collezione Ultramobile (1971) Margarita, Sacco Alato e MAgriTTA.

Tra le sue mostre più importanti le retrospettive tenute al Museum of Modern Art di New York nel 1957 e al Centre Pompidou a Parigi nel 1985.

Prodotti

Malitte - Roberto Matta - Paradisoterrestre

Malitte

Roberto Matta

Margarita – bronzo - Roberto Matta - Paradisoterrestre

Margarita – bronzo

Roberto Matta

Sacco Alato – bronzo - Roberto Matta - Paradisoterrestre

Sacco Alato – bronzo

Roberto Matta

Margarita – alluminio - Roberto Matta - Paradisoterrestre

Margarita – alluminio

Roberto Matta