Paradisoterrestre a Miart e alla Milano Design Week 2017

28 marzo 2017

A distanza di 10 anni dalla scomparsa di Dino Gavina, grazie alla passione di Gherardo Tonelli, Paradisoterrestre torna a vivere riportando alla luce l’eredità, soprattutto immateriale, di un marchio che ha segnato la storia del design italiano


Paradisoterrestre, ideata alla fine degli anni Settanta dall’eclettico Dino Gavina, ha prodotto in piccolo serie, tra il 1983 fino al 2007, oggetti d’arredamento disegnati o ispirati a designer internazionali del calibro di: Kazuhide Takahama, Marcel Breuer, Man Ray, Giacomo Balla, Carlo Scarpa, Dino Gavina stesso e molti altri. Gavina fu responsabile di ogni modello realizzato e la sua esperienza per decenni a fianco dei più grandi maestri insieme al suo sentire l’arte e la cultura come fonte ispiratrici di ogni oggetto, gli hanno permesso di declinare su scale industriale le tensioni delle avanguardie applicando al design i principi del Ready Made dimostrando che la produzione industriale poteva essere al pari o migliore di quella artigianale.

Grazie alla grande passione per il design e per l’arte di Gherardo Tonelli e grazie al forte legame con la famiglia Gavina, oggi Paradisoterrestre torna a vivere: “Sono lieta di presentarvi la riedizione di Paradisoterrestre ad opera di Gherardo Tonelli, un caro amico che vuole continuare il sentiero tracciato da mio padre Dino, ripercorrendo le sue orme sul filo del suo segno”.
– Ilka Alessandra Gavina

Durante Miart 2017 Paradisoterrestre presenta inoltre una riedizione di i “Fiori Futuristi“ di Giacomo Balla e un arredo completo proveniente da una storica abitazione bolognese: “Casa Caliceti” progettata nel 1949 dall’Architetto Merchiorre Bega per l’illustre Professore Pietro Caliceti. La sezione Object di Miart sarà anche l’occasione per presentare in anteprima due progetti: la collezione “The Other Side”, disegnata dal designer francese Pierre Gonalons composta da mobili e tappeti quest’ultimi in collaborazione con l’azienda francese Pierre Frey, e la collezione “Altabella 23 – Portare Acqua al Mare” disegnata dal duo Calori & Maillard in esclusiva per Paradisoterrestre ispirata all’architettura dello storico negozio Gavina di Via Altabella 23 a Bologna progettato da Carlo Scarpa nel 1961. Entrambe le collezioni verrano prodotte in limitate e numerate.

Durante il Fuori Salone 2017, presso lo spazio Jato in Via Sirtori 32/A verrano presentate delle riedizioni di pezzi storici come: la lampada “Garbo” disegnata da Mariyo Yagi, il divano “Mantilla” di Kazuhide Takahama, gli specchi “Labbra” e “Venere” disegnati da Dino Gavina omaggio a Man Ray o come il divano “Mantilla” realizzata in versione limitata con un tessuto fiorato disegnato da Pierre Gonalons in collaborazione con l’azienda francese Pierre Frey.